Il tuo corpo

Veganuary: 7 consigli essenziali per i vegani alle prime armi

Due hamburger vegani in una scatola di legno e un altro situato su un tavolo.

È ufficialmente iniziato il 2021 e siamo tutti determinati a non abbandonare i nostri buoni propositi… almeno per gennaio! Per alcuni di noi, il detto “”anno nuovo, vita nuova”” significa darsi da fare per raggiungere nuovi obiettivi di forma fisica. Altri, invece, si impegnano a risparmiare o a rinunciare a una cattiva abitudine diventata ormai parte della quotidianità.

 

Mentre alcune persone diventano vegane da un giorno all’altro senza alcun rimorso, un cambiamento così radicale non è adatto a tutti. Può servire del tempo per completare la transizione in modo efficace e, per alcune persone, un passaggio graduale è l’opzione più semplice.

 

È vero, Veganuary incoraggia i partecipanti all’iniziativa a diventare vegani per un mese intero, ma non per questo devi impegnarti a seguire uno stile di vita 100% vegan a tutti i costi da un giorno all’altro. Se non te la senti di partecipare all’iniziativa durante tutto il mese di gennaio, puoi comunque iniziare con alcuni piccoli passi, ad esempio rinunciando alla carne tutti i lunedì o sostituendo un pasto con un’alternativa senza carne o latticini.

 

Gli effetti positivi non sono limitati alla sola dieta vegana: anche il modello nutrizionale del flexitarianesimo può avere benefici enormi sulla salute e sull’ambiente.

 

Se incontri qualche difficoltà nel processo, non demoralizzarti, perché non è necessario puntare alla perfezione. Segui il tuo ritmo e accetta gli errori che farai nel percorso verso un’alimentazione 100% vegetale.

Fai qualche ricerca

 

Una volta presa la decisione, fai qualche ricerca per preparati. Quali alimenti vuoi introdurre nella tua dieta? I ristoranti e i bar della zona offrono opzioni vegetali di qualità? Come puoi sostituire gli ingredienti di origine animali nei tuoi piatti preferiti con un po’ di creatività?

 

Impara a leggere le etichette degli alimenti per sapere cosa evitare.

 

Alcuni ingredienti di origine animale, come la gelatina, l’albume, la caseina, il lattosio e il siero di latte in polvere, sono infatti più difficili da individuare rispetto ad altri. Per fortuna, sempre più aziende corrono in nostro aiuto aggiungendo dei loghi sulle confezioni dei prodotti adatti ai vegani. Questo, purtroppo, non vale per tutti, quindi preparati a leggere tantissime etichette in questa fase di passaggio.

 

Naturalmente, non si finisce mai di imparare. Dopo aver iniziato questo nuovo percorso, puoi continuare ad ampliare le tue conoscenze con nuove tecniche di cottura, ricette e alternative a base vegetale da applicare a ogni aspetto della vita quotidiana.

 

Scopri le alternative vegane

 

Passare a una dieta basata su cibi vegetali è un processo che può richiedere molto tempo. Inizia a riflettere su cosa mangi a colazione, pranzo e cena e individua le alternative vegan che potresti introdurre in ciascun pasto.

 

Molte persone si chiedono, con grande preoccupazione, come faranno a resistere senza cibi come la carne, le uova e il formaggio. Al giorno d’oggi, esistono in commercio molte alternative di ottima qualità e a prezzi contenuti per qualsiasi ingrediente o piatto tradizionale. In questo modo, potrai sostituire gli ingredienti necessari nelle varie ricette e addirittura ricreare i sapori che conosci e ami dei prodotti di origine animale.

 

Esistono anche varie opzioni per alimenti considerati insostituibili: prova a usare l’olio di cocco invece del burro o l’agave al posto del miele.

 

Inizia con i piatti che conosci e ami

 

Passare a una dieta vegana non significa diventare per forza un critico gastronomico.

 

Non preoccuparti se le tue conoscenze in cucina sono piuttosto limitate mentre muovi i primi passi nel mondo dell’alimentazione a base vegetale: ci sono tante ottime ricette che puoi realizzare da subito. Come punto di partenza, prendi alcune delle tue ricette preferite e pensa a come renderle vegan-friendly.

 

Spesso basta sostituire il formaggio o le uova oppure scegliere fagioli, funghi o patate dolci al posto della fonte di proteine animali nel tuo piatto preferito. Quando hai preso confidenza… scatena la tua fantasia!

 

Una volta capite le basi, puoi iniziare a sperimentare con nuovi ingredienti. Molti vegani raccontano che uno degli aspetti più interessanti della transizione è stato accorgersi come un’alimentazione vegana abbia ampliato il loro palato, avvicinandoli alla cucina etnica.

 

Veganuary può essere un ottimo pretesto per provare alcuni dei piatti a base vegetale tipici delle cucine di tutto il mondo, sia andando a pranzo o a cena in ristoranti vegani sia cercando di ricreare le ricette a casa.

 

Man mano che ti documenterai di più sulla cucina a base vegetale, potrai esplorare le ottime e interessanti ricette senza carne di cucine come quella etiope, indiana, mediorientale e messicana, oltre a sperimentare con le spezie per dare sapore e aggiungere verdure, cereali e legumi poco conosciuti alla tua dieta.

 

Assumi integratori vegani

 

Per i vegani alle prime armi può rivelarsi difficile capire come soddisfare il proprio fabbisogno di vitamine e minerali con una dieta 100% vegetale.

 

È ormai risaputo che l’idea che i vegani abbiano difficoltà ad assumere tutte proteine di cui hanno bisogno è, in realtà, un mito (i broccoli, ad esempio, contengono più proteine per caloria rispetto alla carne rossa). Ciò che si rivela complesso è, invece, introdurre il giusto apporto di vitamine come la B12 e la D3 con una dieta esclusivamente vegetale, dato che si trovano prevalentemente negli alimenti di origine animale. Per assicurarti che questi nutrienti essenziali non manchino nella tua dieta, puoi ricorrere a un integratore, come quelli in spray della nostra linea mykind Organics. Se, invece, trovi difficile introdurre il corretto apporto di proteine a base vegetale in questa fase di passaggio, puoi provare una delle nostre polveri proteiche vegane.

 

 

Entra a far parte di una community

 

Il passaggio a un’alimentazione basata su cibi vegetali può rivelarsi ostico se non si hanno amici o parenti che già seguono una dieta vegana o vegetariana. Incoraggia il tuo compagno o la tua compagna, i tuoi amici e la tua famiglia a partecipare alla sfida di Veganuary: è un ottimo modo per trovare il sostegno di cui hai bisogno durante tutto il mese.

 

Tuttavia, se ciò non è possibile, iscriviti a una community online o trova un gruppo di persone con interessi affini. Far parte di una community di individui che seguono il tuo stesso percorso ti permette di fare domande, parlare apertamente delle difficoltà che stai incontrando e trarre ispirazione da chi ti circonda. Iscrivendoti a gruppi di Facebook e seguendo gli account di cucina vegan su Instagram puoi trovare la motivazione e l’ispirazione necessarie per continuare questo impegno anche oltre gennaio.

 

Un percorso semplice verso uno stile di vita vegan

 

Diventare vegani è molto più semplice di quanto si pensi. Ora che hai letto alcuni consigli per intraprendere la tua avventura nel mondo vegan a gennaio, perché non provarci anche solo per pochi giorni alla settimana?

 

Se stai cercando un apporto aggiuntivo di proteine e integratori a base vegetale nella tua nuova dieta, scopri subito la nostra gamma completa di prodotti vegani.



Garden of Life

Garden of Life

Scrittore ed esperto